LUNA STADIO 3 D

Sul tavolo delle Federazioni, delle istituzioni, dei Club, di tutto il mondo in data 08/05 è stata depositata una proposta da parte della UAFA – Union Agent Football Association nella persona di Alessio Sundas presidente della stessa, che rappresenta una percorribile soluzione per la ripresa in sicurezza dei campionati di calcio. A livello di istituzioni italiane la proposta è stata protocollata al Ministero dello Sport Italiano, al CONI, alla FIGC oltre che a tutti i club di serie A, B e C d’Italia, oltre che la FIFA, quale massimo organo mondiale del calcio ed ha già ottenuto l’interesse di molti, anche a livello europeo.
Un piano di rilancio che si configura come “Tutela Economica e Politica dei Club” e si rivela strategico per affrontare al meglio il periodo di crisi economica e politica che il calcio si trova a fronteggiare in vista della ripartenza futura dei campionati.

La proposta in oggetto tratta tre temi cruciali ed innovativi:

QUESTIONE STADI, con annessa presentazione del progetto “Stadi ECO-Sostenibili”
La maggior parte delle società di calcio non dispone della proprietà dell’impianto sportivo, infatti la gestione di quest’ultimo é frutto di un accordo tra il Club e il Comune di riferimento. Pensando in ottica futura e di rilancio il settore ambientale giocherà una partita importante a livello economico e politico, non solo a livello nazionale, ma globale. Attualmente le società di calcio si trovano a dover pagare un affitto al comune di riferimento. La soluzione da noi proposta é quella di investire nel settore ambientale, attraverso un piano d’investimenti volto alla costruzione/riammodernizzazione degli impianti sportivi in ottica sostenibile, questo perché rappresenterebbe sia per il comune, ma soprattutto per le società di calcio un risparmio economico non indiferente. Si pensi oltre che all’impatto ambientale delle attuali infrastrutture anche alla questione utenze che potrebbe trovare soluzione nell’istallazione di impianti energetici che sfruttando le risorse naturali abbatterebbero i costi di gestione delle società di calcio, salvaguardando quindi parte della loro economia, facendo anche riferimento anche ad un movimento monetario in termini di sponsor da parte di Società private nazionali ed estere che rappresenterebbero nuovi introiti per i club.

– DIRITTI TV e MANCATI PROVENTI, con annessa presentazione del Progetto LUNA3D Stadium
I campionati di calcio ripartiranno, ma quello che sará impossibile sarà garantire la visione effettiva da parte dei tifosi nell’impianto sportivo, infatti é impensabile garantire un posto a sedere a migliaglia di spettatori all’interno dello stadio visto le misure di distanziamento sociale.
Quello che la UAFA propone é implementare all’interno degli impianti sportivi un sistema di telecamere a 360 Gradi. Questa soluzione IT garantirebbe l’esclusivitá delle modalità di visione dell’evento. In ottica temporanea la soluzione da parte delle società di calcio in partnership con la federazione, la politica nazionale e le imprese che gestiscono la trasmissione degli eventi, potrebbe essere quella di sviluppare un pacchetto abbonamenti che porterebbe nelle case dei tifosi degli occhiali VR che permetterebbero di vedere la partita come se ci si trovasse all’interno dello stadio. Ovviamente per questione di marketing i visori potranno essere personalizzati e accompagnati dai gadget della società di sportiva in questione, lanciando una campagna abbonamenti per i propri tifosi.

MESSA IN SICUREZZA DELL’IMPIANTO SPORTIVO
Assodato il fatto che i tifosi in un primo periodo non potranno essere presenti allo stadio, rimane il tema della sicurezza per i giocatori, lo staff tecnico e gli addetti ai lavori. In questo senso proponiamo di istallare degli spogliatoi individuali temporanei, uno per ogni giocatore, attorno al campo cosi da garantire l’ingresso nelle modalità più sicure, Interviste individuali ai giocati ed altre iniziative volte a preservale la salute dei tesserati e di tutto lo staff tecnico